CLOUD COMPUTING: L’era del Personal Cloud

La nuova era del PC:

dal Personal Computer al Personal Cloud

shutterstock_1139108621

Nel 2012, Gartner anticipava che dal 2014 sarebbe finita l’era del Personal Computer e sarebbe cominciata l’era del Personal Cloud, dove le persone accedono ad informazioni archiviate in “nuvole informatiche” attraverso una vasta gamma di dispositivi quali smartphone, tablet e altre forme di consumer device.

Oggi, nel 2014, stiamo entrando in questa nuova era in cui il Personal Cloud sta guidando le  nuove domande degli impiegati. Ma, in che modo l’era del Personal Cloud avrà un impatto sulla vostra compagnia? Oggi, con la rivoluzione del consumatore in corso, l’esplosione delle apps e l’aumento del lavoro in mobilità, i dipendenti si aspettano un alto livello di flessibilità dei dispositivi per fruire al meglio delle potenzialità di ogni apparato e quindi raggiungere nuovi livelli di soddisfazione e produttività.

Inoltre, gli impiegati stanno diventando sempre più autosufficienti e stanno integrando strumenti di produttività di livello “consumer”  per soddisfare le necessità aziendali in aree come archiviazione dati, video conferenze, collaborazione e back-up con l’obiettivo di lavorare in maniera più facile e veloce.

Le organizzazioni IT, adesso, devono risolvere non solo questioni di BYOD (Bring Your Own Device), ma anche con di gestione ed controllo legato a Bringing Your Own Services (Drive, Dropbox, Gmail, ecc). Siccome l’uso del Personal Cloud è complesso da bloccare, i leader del business devono accettare i trend dei consumatori e le organizzazioni IT devono adattarsi e ridefinire i loro approcci attuali mostrandosi flessibili ma rispondendo con nuove tecniche e norme per integrare nuovi tipi di strumenti nelle operazioni quotidiane della compagnia, insieme a mettere in sicurezza e proteggere le risorse aziendali.