PUBLIC CLOUD: Dal Risparmio all’Innovazione

I servizi offerti dal Cloud pubblico stanno diventando più rilevanti per via di un maggiore interesse delle compagnie per l’innovazione e un minore riguardo per il risparmio.

Oggigiorno piccole e medie imprese proseguono lo spostamento dei servizi IT ai Cloud pubblici, come maniera per accedere facilmente ad infrastrutture, applicazioni e servizi che richiedono grandi investimenti e un supporto IT dedicato, su cui fanno affidamento grandi aziende. Il supporto IT dedicato include contratti di servizi che garantiscono alti livelli di scalabilità e performance quando paragonati alla infrastruttura del momento.

Nei prossimi anni, i servizi offerti dai cloud pubblici diventeranno interessanti non solo per piccole e medie imprese, ma anche per grandi aziende. In un recente articolo di Forbes, Joe MecKendrik parla di come i servizi cloud stiano diventando sempre più strategici e molto “ibridi”, dato che le grandi aziende stanno integrando cloud pubblici e privati, spostando i loro precedenti database a delle applicazioni sul cloud pubblico.

hybrid-cloud

Inoltre, McKendrik affronta la tematica di come l’utilizzo del cloud privato (secondo un sondaggio condotto da North Bridge Venture Partners e GigaOM Research con 1.381 esecuitivi) subirà un declino dal 24% al 14%, e come gli esecutivi delle aziende anticipino l’uso di cloud ibridi prevedendo una crescita di circa il 44% nei prossimi cinque anni.

Infatti, l’International Data Corportation (IDC) ha ipotizzato una spesa mondiale per i servizi cloud pubblici che raggiunge $ 108 miliardi nel 2017 con un 23,5% di tasso annuale di crescita composto (CAGR) negli anni 2013-2017, con una crescente concentrazione delle compagnie sull’innovazione invece che sul risparmio.

Secondo Frank Gens, Senior Vice President e Chief Analyst presso l’IDC, durante la prima ondata di adozione del cloud le compagnie erano concentrate sull’aspetto economico. Gens sostiene che nei prossimi anni, le aziende investiranno nei servizi cloud dato che questi diventeranno la base per nuove offerte competitive ed innovazione. Software as a Service (SaaS) rimarrà il più grande categoria IT di servizi cloud durante la trasmissione, incassando il 59.7% delle entrate nel 2017. La categoria SaaS include principalmente applicazioni come Salesforce per il Customer Relationship Management (CRM), suite di produttività come Google Apps for Business e applicazioni per eseguire analisi di business. Le categorie che subiranno una crescita più rapida saranno PaaS e Infrastructure as a Service (IaaS), con un CAGR rispettivamente del 29.7% e 27.2% (con Amazon Web Services come principale fornitore).